Tipologie di reti: PSTN, ISDN, CDN, ADSL, HDSL

RTG o PSTN: normale connessione analogica su linea commutata mediante trasformazione di un segnale analogico in digitale o viceversa e con questa tecnologia è possibile collegare un computer a internet (velocità molto bassa 56 Kbps)

Vantaggio: grande stabilità  
Svantaggio: velocità bassissima.

TRASFORMAZIONE SEGNALE ANALOGICO IN SEGNALE DIGITALE

Un segnale analogico è un segnale continuo nel tempo e la conversione consiste nella presa di alcuni punti del segnale analogico e convertirli in un valore binario maggiori sono i punti presi più siamo fedeli alla curva del segnale analogico.

  • ISDN: fornisce 2 canali indipendenti da 64 Kbps l’uno e dà il gran vantaggio di poter navigare e telefonare contemporaneamente è una tecnologia che è stata abbandonata poiché aveva una velocità molto bassa.
  • CDN: è una linea dedicata per connettere reti di una certa dimensione, viene utilizzata dalle grandi aziende e fornisce una discreta connettività da 2 Mbit/s fino a 2.5 Gbit/s, molto stabile ma ha di contro un grande costo.
  • ADSL: tecnologia molto diffusa che permette di collegarsi ad internet, si poggia sul doppino telefonico e prevede un utilizzo di un particolare modem adsl che è integrato all’interno del dispositivo. Con l’ADSL si è riusciti ad avere una banda passante molto più larga da 2Mbit/s fino a 100Mbit/s con collegamenti in fibra.
  • HDLS: variante dell’ADSL che consente di raggiungere velocità fino a 8 MB/s sia in download che in upload. Viene utilizzato un modem v.35 che è abbastanza costoso.
YouTube